Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 596

Bari, ritorna in Fiera “Il Villaggio di San Nicola"

Tutti lo chiamano Babbo Natale o Santa Claus, ma il suo nome originario è Saint Nicholas (San Nicola) e si riferisce a San Nicola di Bari, vescovo di Myra.  Se non fosse stato per lui, la vigilia del giorno più importante dell’anno, Natale, non avrebbe avuto lo stesso fascino magico in cui tutte e tutti non vediamo l’ora di immergerci.

Leggi tutto...

IL FRECCIAROSSA 1000 CONTINUERA’ AD ARRIVARE NELLA STAZIONE DI TARANTO.

Regione Puglia e Trenitalia stanno individuando, di concerto, le modalità attraverso le quali si potrà consentire l’arrivo del Frecciarossa a Taranto. Infatti trattandosi di servizio a mercato, non è consentito finanziarlo con le risorse del Trasporto Pubblico Locale, al quale sono destinate, in via esclusiva, le risorse del Fondo Nazionale per il TPL.

Leggi tutto...

DISCARICA D’AURIO, STEA CONVOCA IL TAVOLO: “PRESI I PRIMI IMPEGNI DA COMUNE E ARPA. ORA ASPETTIAMO LA PRIVINCIA DI LECCE OGGI ASSENTE ALL’INCONTRO”.

“Un primo passo è stato compiuto questa mattina con la prima riunione del tavolo da me convocato per far luce sulla discarica D’Aurio, ma soprattutto per decidere come procedere e intervenire sul sito abbandonato da anni che, distante soli 500 metri dal centro abitato di Surbo, allarma i cittadini che hanno diritto di sapere se è una minaccia per l’ambiente, la salute e la sicurezza pubblica”. Così l’assessore alla Qualità dell’Ambiente Gianni Stea al termine dell’incontro con Comune di Lecce, Arpa e Asl seguito al sopralluogo della scorsa settimana sulla discarica che sorge tra Lecce e Surbo, sollecitato dal movimento “Sentire Civico”.

Leggi tutto...

EX ILVA, EMILIANO A TARANTO A PALAZZO DI CITTÀ

“Penso che la posizione unita e forte dello Stato e di tutte le componenti della Repubblica abbia sortito l'effetto desiderato. Adesso staremo a vedere. ArcelorMittal è sì una grande multinazionale ma è anche un'azienda padronale dove c'è una persona che prende le decisioni e gli altri obbediscono: questo in qualche caso è un bene in altri casi può non esserlo”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano oggi a Taranto da Palazzo di Città.

 “Dopo quattro anni di lavoro - dichiara Emiliano - tutta l’Italia converge sulla proposta della Regione Puglia sulla decarbonizzazione della fabbrica. È una grande soddisfazione per me, anche per tutta la sofferenza che abbiamo patito su questo punto perché molti ridicolizzavano questa posizione. Devo annunciare che proprio oggi ho avuto un colloquio telefonico con l'amministratore delegato di Snam, che è la più grande azienda italiana che distribuisce gas, che mi ha detto una cosa importantissima e cioè che oggi una acciaieria a gas è persino più conveniente dal punto di vista economico di una a carbone, in quanto le sovrattasse per le emissioni di CO2 sul carbone sono diventate così alte da obbligare, per esempio, una fabbrica come l'ex Ilva a pagare una tassa supplementare da 250 milioni di euro per le enormi emissioni di CO2 che invece un impianto a gas non dovrebbe pagare”.

 “Noi abbiamo una posizione così severa e così unitaria perché ArcelorMittal rispetti il contratto - ha aggiunto Emiliano - in quanto il contratto è un elemento vincolante. Quindi ammesso e non concesso che uno voglia sciogliere un contratto non lo fa in quel modo. Questo significa, per essere chiari, che io non tengo affatto alla presenza di Mittal in sé e per sé, però Mittal è il firmatario del contratto e lo deve rispettare: se vuole andare via, se ne va come se ne vanno le aziende civili che rispettano i Paesi sovrani come l’Italia e le regole del diritto”.

 

Leggi tutto...

MICROMOBILITÀ ELETTRICA GIUNTA APPROVA LA SPERIMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE DI VEICOLI PER LA MOBILITÀ PERSONALE A PROPULSIONE ELETTRICA E DEFINISCE PLANIMETRIA DELLE AREE INTERESSATE

 Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta comunale ha approvato la delibera con la quale il Comune aderisce alla sperimentazione, per la durata di dodici mesi, della circolazione di dispositivi di micromobilità elettrica in ambito urbano, limitatamente a specifiche infrastrutture stradali o parti di strada indicate nell’allegato 2 del decreto del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti n. 229 del 4 giugno 2019.

Leggi tutto...

MERCATINI NATALIZI 2019: PUBBLICATO IL BANDO DEI MERCATINI NATALIZI A BARI VECCHIA

È stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Bari, a questo link, il bando per l’assegnazione degli spazi espositivi per la realizzazione dei mercatini natalizi nel periodo compreso tra il 6 e il 31 dicembre.

Anche quest’anno saranno istituiti due mercatini in due punti della città vecchia:

·        20 chioschi in via Venezia (Muraglia), nel tratto compreso tra piazza Ferrarese e il Fortino Sant’Antonio

·        10 chioschi in piazza Mercantile, di cui 2 riservati alle onlus.

Sono ammessi a partecipare gli artigiani (anche del settore alimentare), coloro che vendono ed espongono i propri oggetti d’arte e opere d’ingegno a carattere creativo, purché in maniera non professionale, i coltivatori diretti di prodotti agroalimentari biologici e/o tipici pugliesi, e comunque non industriali.

Gli espositori potranno vendere esclusivamente addobbi natalizi, presepi, giocattoli artigianali, prodotti di artigianato a tema natalizio e sacro, accessori di abbigliamento artigianale e bigiotteria realizzati in loco, nonché prodotti artigianali, non industriali, agroalimentari, biologici e/o prodotti tipici pugliesi non industriali in conserve.

“Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con i mercatini natalizi a Bari vecchia - commenta l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone -, un’iniziativa che ormai rientra pienamente nel programma natalizio dell’amministrazione comunale. Le tradizionali casette in via Venezia e in piazza Mercantile racchiudono tutta l’atmosfera del Natale e delle sue tradizioni, oltre che rappresentare un’occasione per scegliere i regali da fare ai propri cari. Come accaduto nelle scorse edizioni, abbiamo voluto valorizzare e sostenere l’artigianato locale e i prodotti enogastronomici della nostra terra, che costituiscono una grande attrazione per il pubblico e un buon investimento per i venditori, senza dimenticare che i due mercatini abbelliscono notevolmente nel periodo natalizio quella parte della città particolarmente frequentata da cittadini e turisti”.

Gli spazi dovranno essere aperti con la presenza dell’espositore o di un suo incaricato per tutto l’orario previsto, oltre ad essere puliti a cura del concessionario per tutto il periodo di apertura dei mercatini, e cioè dalle ore 10 alle 22.30 e sino alle ore 24 nella giornata del 23 dicembre.

Gli interessati all’assegnazione del chiosco potranno presentare domanda alla ripartizione Sviluppo economico del Comune di Bari utilizzando il modello (allegato 1) scaricabile dal sito del Comune: le domande dovranno essere consegnate a mano, in busta chiusa, all’ufficio Protocollo della ripartizione Sviluppo economico, in largo Chiurlia 27, oppure inviate con posta certificata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (l’oggetto della mail dovrà riportare la dicitura “Domanda di partecipazione al mercatino natalizio 2019”, entro le ore 10 del 29 novembre. 

Leggi tutto...

“LE STRADE DI SAN NICOLA”: SESTA EDIZIONE CON ROCCO PAPALEO, RON, TONY ESPOSITO, ALAN SORRENTI

Torna lunedì 9 dicembre lo spettacolo “Le Strade di San Nicola”, che riunirà tanti artisti di caratura nazionale nel nome della solidarietà. Giunta alla sesta edizione, la manifestazione, promossa e organizzata dalla omonima federazione di associazioni, si terrà ancora una volta nel teatro Petruzzelli con l’obiettivo di raccogliere fondi per realizzare cinque progetti a sfondo sociale. Ospiti della serata Rocco Papaleo e i cantanti Ron, Tony Esposito, Alan Sorrenti, Peppe Iodice, Claudio Sta e Orchestra Mancina.

Leggi tutto...

Bari, quartier Libertà: col maltempo alberi divelti e forti criticità urbanistiche. L'appello dei commercianti

Alberi divelti, criticità dovute ai rami secchi a rischio caduta e pedoni costretti a zigzagare per i marciapiedi a causa della scarsa manutenzione stradale. E' l'istantanea di una delle vie centrali della città di del capoluogo pugliese, Corso Mazzini.

L'appello alle istituzioni è giunto in redazione dai numerosi esercenti che operano nel quartier Libertà, che all'indomani della tre giorni di pioggia battente, che ha interessato anche la regione Puglia nella scorsa settimana, si sono trovati di fronte ad uno spettacolo a dir poco indecoroso e al limite della incolumità.

"Da giorni stiamo chiedendo al Comune di intervenire per provvedere alla potatura degli alberi, il cui fogliame invade il marciapiede rendendolo estremamente insidioso", dichiara Ettore Gorini, avvocato che, unitamente ai commercianti, sta portando avanti la battaglia per la riqualificazione di Corso Mazzini.

"Ho inviato una prima richiesta il 28 ottobre, un'altra il 4 novembre, e l'ultima, sottoscritta dalla maggior parte dei commercianti, il 5 novembre. Alcun intervento è stato effettuato ed il risultato è stato che oggi uno degli alberi è stato divelto e, quindi, estirpato. Tra l'altro senza potatura sarà complicato, per la ditta incaricata, posizionare validamente le luminarie natalizie. Va detto che la circoscrizione si sta facendo parte diligente. Lo scorso lunedì siamo stati ricevuti in commissione congiunta lavori pubblici-igiene dove ci hanno assicurato un rapido sollecito di intervento alla ripartizione giardini di competenza, nella rappresentanza della dottoressa Erminia Traversa".

lettera potaturediffida 1

diffida 2risp diffida

 

E dopo una battaglia a suon di pec, segnalazioni e diffide la ripartizione comunale ha finalmente raccolto l'appello dei commercianti. Nella mattinata di oggi è previsto il sopralluogo dell'assessore ai Lavori pubblici al Comune di Bari, Giuseppe Galasso.

 

 

 

Leggi tutto...

Manduria. Galante invia richiesta di accesso agli atti all’Ager sull’impianto di compostaggio Eden ‘94

“Sono passati due mesi da quando l’assessore Stea in aula ci aveva assicurato che in tre gironi avremmo avuto la documentazione da noi richiesta su monitoraggio e controllo degli impianti che potrebbero essere la causa delle emissioni odorigene persistenti nell’abitato di Manduria, ma ancora tutto tace. Così come attendiamo dall’assessorato all’Ambiente la documentazione relativa al rispetto delle prescrizioni previste dall’AIA da parte dell’impianto Eden ’94 e agli esiti dell’attività ispettiva condotta presso l’impianto Manduriambiente. Siamo all’ennesimo sollecito: i manduriani vogliono e devono sapere se gli impianti con cui sono costretti a convivere rispettino le prescrizioni imposte per legge”.

Leggi tutto...

DISTRETTO SOCIO SANITARIO DI NOICATTARO. EMILIANO: “È LA NUOVA MEDICINA DEL TERRITORIO PER RISPONDERE ALLE RICHIESTE DI SANITÀ DEI CITTADINI”

“Io ci tenevo molto a venire qui stamattina per testimoniare quanto sia importante lavorare con chi ha sempre il polso della situazione. Io e il sindaco di Noicattaro abbiamo lavorato fianco a fianco per arrivare a questo risultato. Un luogo dove i cittadini possono trovare le risposte ai loro idi salute. È sempre molto importante, ripeto, lavorare con chi ha la responsabilità della città, del territorio e dei cittadini”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Sezioni

Rubriche

News Locali

Servizi

Chi Siamo

Seguici Su: